Annata N.2 (2009)

Riassunto in italiano

Tra gli errori derivanti dalle tradizionali biografie di Boccherini e tramandati ancor oggi, si deve annoverare il presunto possesso di un violoncello Stradivari.

Alcuni rigorosi riscontri documentali, e in particolare il ritrovamento di un atto notarile attestante gli strumenti posseduti da Boccherini, dimostrano che egli scelse consapevolmente un violoncello costruito nella bottega del liutaio austriaco Jacob Stainer.

È noto peraltro che gli strumenti di Stainer erano dotati di una sonorità particolarmente dolce e soave, senz'altro più consona ai gusti del compositore.

<< Back